Sondaggio FNP 2021

27/04/2022



Il nostro sondaggio rivela punti di forza e criticità

Con un occhio ai nostri prossimi congressi, un gruppo di lavoro del coordinamento Donne, in collaborazione con la Segreteria regionale, ha elaborato un ampio questionario con l’obiettivo di valutare la soddisfazione e i bisogni delle/dei nostre/i socie/i.

Un valido aiuto è stato dato dai componenti delle segreterie: Pepi Gutmann e Günther Mattedi, che ha predisposto i grafici, le analisi dei dati e la traduzione del questionario stesso.

 

Ecco cosa emerge:

 

  • La percentuale di risposta ricevuta dai vari territori, anche in relazione ai sessi ed ai gruppi linguistici, è stata pressoché equanime.

 

  • I seguenti punti del sondaggio erano volti a rilevare i motivi che hanno maggiormente spinto le/i nostre/i pensionate/i ad iscriversi al nostro sindacato:
  • Come pensionati/e è importante stare uniti/e per rappresentare e difendere i nostri diritti ed interessi della collettività (69%)
  • Il sindacato dei pensionati mi tutela e dialoga con le istituzioni nazionali e locali; s‘impegna per una migliore qualità della vita (57%)
  • Ricevo informazioni, consigli e assistenza su temi sociali e fiscali (56%)
  • Mi sento di far parte di un gruppo di persone impegnato per il sociale, l’uguaglianza, la sostenibilità, la pace e la democrazia (50%)
  • Ricevo Informazioni su temi sindacali sociali, nazionali e locali (38%)
  • L’adesione al sindacato mi comporta vantaggi personali (assicurazioni, sconti, convenzioni varie) (36%)
  • Posso partecipare (a prezzi convenienti) a diverse iniziative per il tempo libero e viaggi (22%)
  • Posso partecipare ad attività di volontariato e rendermi utile alla comunità (17%)
  • Il 95% delle/degli iscritte/i ritengono di essere sufficientemente informate/i sulle attività della Fnp SGBCISL.
  • Gran parte delle/degli iscritte/i (72%) vorrebbe essere informata tramite il nostro giornale sindacale “Solidarietà”; alcune/i preferiscono l’e-mail (26%) o SMS (11%) come fonte preferita d’informazione; poche le preferenze per WhatsApp, facebook e la homepage.
  • Una piccola percentuale, il 17%, ha partecipato spesso alle attività ed agli eventi proposti. Gli altri (83%) dichiarano di aver aderito raramente o mai alle proposte; quelli che hanno partecipato si sono dichiarate/i soddisfatte/i.  

 

  • È stato chiesto quali attività di svago e didattiche siano considerate interessanti, le preferenze sono state chiaramente i temi sulla salute con il 58%, seguono con il 51% le tecnologie digitali il movimento e lo sport (17%), concezioni diverse di vita (8%). Il 32% desidera gite, escursioni e feste, il 21% proposte culturali come teatro, concerti, mostre e visite museali.